Il pesciolino innamorato – Antipasteria – a Fiumicino

Fotogallery
3 Photos
Il pesciolino innamorato – Antipasteria – a Fiumicino
pesciolino innamorato 3

Il pesciolino innamorato – Antipasteria – a Fiumicino
il-pesciolino-innamorato-20120822-072858

Il pesciolino innamorato – Antipasteria – a Fiumicino
ristorante-il-pesciolino

Il locale è chic al punto giusto. Ossia arredato con gusto e con amore. Richiama temi marinari senza esagerare, sa di Meditteraneo senza esagerare, un po’ vintage senza esagerare. La scelta di chiamarsi Antipasteria va cercata nel gusto dello chef Diego di confezionare piccole porzioni  deliziose nel gusto e  armoniche nell’aspetto. Senza esagerare. Nonostante la creatività e l’estro dello chef, si tratta di piatti semplici, ben presentati, sapori veri e riconoscibile, senza inutili orpelli. Il pesce fresco è a Km 0, Fiumicino è ancora una bella piazza per chi ama godersi il profumo di salsedine aspettando i pescherecci che rientrano la sera.

Il menù degustazione è fatto di dieci portate e costa 35 euro. Da almeno tre anni. Senza aumenti. La qualità invece cresce ogni giorno, insieme al giovane chef, che sperimenta sapori e accostamenti.

Ripeto 35 euro. Un menu con 10 portate di pesce. Impiattate una ad una, senza mai ripetere un ingrediente, con decorazioni e cotture rispettose delle materie prime. Il pesce va cotto poco, si sa. E questa è un’arte.

In sala la moglie dello chef. Non è un professionista da stellato, corre un po’ troppo da una parte all’altra, ma è gentile fino allo sfinimento senza inutili cerimonie. Non si offenda la signora se diciamo che la cucina del marito meriterebbe una sala migliore, in grado di valorizzare le proposte con una spiegazione approfondita e curata.

Va bene così. Servizio “informale” , ma preciso.  Cortesia e affetto. Sennò il Pesciolino non sarebbe innamorato.

Il pesciolino innamorato - Antipasteria - a Fiumicino
  • Chic
    8
  • Cheap
    5
Ci piace

Commento positivo

Non ci piace

Commento negativo

6.5
No Comments Yet

Comments are closed